Born to promote the authentic Italian food. With Love ❤️

Ravioli ripieni di ricotta e tartufo al sapore di aneto

da | Mag 6, 2015 | Ricette | 0 commenti

DIFFICOLTA’: 3
50 Minuti
INGREDIENTI PER 4 PERSONA/E

1 pizzico di sale
farina 00, 300 gr + extra per la spianatoia
ricotta fresca (meglio se di pecora), 200 gr
aneto, 1 cucchiaino
burro, 80 gr
sale
peperoncino tritato q.b.
salsa tartufata, 80 gr
acqua tiepida, 150 gr
olio e.v.o., 1 cucchiaio

PROCEDIMENTO

In una ciotola unire la ricotta, ben scolata, il sale e la salsa tartufata mettendola poi da parte.
Su una spianatoia in legno ben infarinata mettere la farina a fontana, aggiungere il sale, l’olio e poco alla volta l’acqua tiepida in più riprese. Utilizzando un tarocco aiutatevi ad impastare con movimenti continui dall’esterno verso l’interno in modo tale da amalgamare tutti gli ingredienti fino a iniziare ad impastare usando le mani, infarinando la spianatoia ogni qual volta l’impasto tende ad attaccarsi. Occorre ottenere un impasto liscio e non appiccicoso. Una volta arrivati alla giusta consistenza, impastare per alcuni minuti, formando una palla e mettendola in una ciotola per farla riposare circa 30 min. coperta da uno straccio.
Stendete su un ripiano o un vassoio due stracci e spolverateli di farina. Montate la macchina per tirare la pasta su un lato della vostra spianatoia per poi separate l’impasto in palline grandi più o meno come la vostra mano.
Schiacciate leggermente una pallina tra le mani e cominciate a stendere la pasta facendola passare circa quattro o cinque volte all’interno della macchina, ricordatevi ogni volta di piegarla su se stessa prima di farle fare la passata successivo. Infarinate la sfoglia Ogni tanto per non farla attaccare e per lavorarla più facilmente con la macchina. Se la sfoglia si allunga troppo (e diviene difficile da lavorare), tagliatela a metà e stendetene un pezzettino per volta.
Mentre stendete altri pezzi di pasta, la sfoglia già fatta va stesa su uno straccio ben infarinato. Prendere dunque le strisce di pasta e distribuitile delle piccole noci di ripieno distanti 1 cm l’una dall’altra . Ripiegate dunque la sfoglia su se stessa, premete con le dita i lembi ai lati delle palline di ripieno e utilizzando una rotella tagliate i ravioli.
Farteli riposare sopra al canovaccio umido fino alla cottura.
Fate bollire dell’acqua salata, in una padella fate sciogliere del burro, aggiungete il peperoncino tritato e dell’aneto, mescolate e togliete dal fuoco.
Cuocere i ravioli e, una volta cotti, scolarli con delicatezza unendoli al condimento nella padella, farli mantecare alcuni minuti a fuoco dolce e servirli caldi.

Grazie a:Cooking With Julia

Facebook
Instagram