Born to promote the authentic Italian food. With Love ❤️

Piccoli accorgimenti per riconoscere un vero ristorante italiano all’estero

da | Mar 23, 2016 | Prodotti | 0 commenti

Ero in viaggio con un mio amico in una delle maggiori capitali del mondo. Un giorno mentre si stava avvicinando l’ora di pranzo, decidemmo di fermarci e cercare un posto dove poter mangiare. Dopo una lunga e faticosa ricerca scegliemmo il ristorante italiano La Mamma, di una famosa catena internazionale di hotel francesi, che si vantava per una ‘autentica cucina italiana’.

Appena ci sedemmo ci portarono i menù e insieme ai menù ci servirono pane e burro.
Leggemmo il menù (il quale era pieno di errori riguardo all’italianità dei piatti) e per stare sul sicuro ordinammo i due piatti più semplici: Ravioli burro e salvia e Spaghetti con pomodoro e basilico.
Non appena ordinammo gli spaghetti ci portarono un…cucchiaio!

Entrambe queste situazioni sono totalmente inappropriate.
Il pane servito con il burro è tipico dei ristoranti francesi. Nei ristoranti italiani è servito solo il pane, non il burro. Al più il pane è servito insieme a due bottigliette di olio e aceto, il burro non è mai servito.
Invece il cucchiaio per gli spaghetti è considerato una usanza barbarica per la cucina italiana. Il cucchiaio non è mai usato per mangiare la pasta ma solo per brodi, zuppe o guazzetti. Il cucchiaio è usato dai bambini quando da piccoli hanno difficoltà ad usare le posate correttamente.
Siate diffidenti da queste usanze, sono cattivi segnali!

Il marchio ‘Made in Italy’ è sempre di moda, vende bene e tramuta i cosiddetti ‘ristoranti italiani’ in macchine da soldi. Questi ristoranti sono nati e ideati senza passione e rigor di logica da proprietari e chef non italiani e gestiti da personale anch’esso non italiano.

Tratto da Fettuccine Alfredo, Spaghetti Bolognaise & Caesar Salad di Maurizio Pelli.

Per info: The Culinary Clinic by Maurizio Pelli.

Photo credits: Morguefile.

Facebook
Instagram