Born to promote the authentic Italian food. With Love ❤️

Chef Claudio Melis: un italiano a Dubai

da | Mar 17, 2015 | News | 0 commenti

Oggi incontriamo Claudio Melis, Executive Chef del Ristorante Alta Badia a Dubai che risponderà alle nostre domande.

1) Qual è l’episodio che ha dato vita alla sua passione per il cibo?

Era il 1990, quando sono andato a cena al Ristorante Gualtiero Marchesi, il primo ristorante italiano ad aver ottenuto tre stelle Michelin.
I piatti erano semplici ed estremamente ben presentati, realizzati con massimo due o tre ingredienti per rendere il prodotto al meglio. E’ stata un esperienza fantastica che mi ha permesso di gustare dei piatti tipici italiani presentati in chiave moderna.
Alcuni dei suoi piatti sono ancora gli stessa dopo 25 anni.

2) Se dovesse portare a cena un amico straniero che per la prima volta viene in Italia, quale piatto tipico gli consiglierebbe?

Ravioli di patate con menta e zafferano di mia madre, è il piatto più buono di sempre. Mia madre si sveglia alle 5 del mattino per iniziare a fare i ravioli, poi cuoceva un tipo di patata locale, molto dolce e gustosa. Lo zafferano era raccolto direttamente dal nostro giardino. Tutti gli ingredienti erano prodotti dalla nostra terra e il risultato al palato era semplicemente incredibile.

3) Riguardo al fenomeno dell’Italian Sounding, quali potrebbero essere secondo lei le soluzioni per “combatterlo”?

Da parte del governo, un regolamento adeguato per salvaguardare i nostri prodotti dalla contraffazione potrebbe aiutare. Da parte dello Chef (sia in Italia che in tutto il mondo) bisognerebbe essere consapevoli ed evitare tutto ciò che non è chiaramente fatto in Italia.

4) Cosa pensa della cucina Vegana? È una moda o una realtà? (Chiedilo alla Dani)

In passato ho lavorato nell’unico ristorante vegetariano/vegano italiano chiamato Joia e conosco il tema molto bene. Da un lato, essere vegano è realtà, soprattutto se si pensa a chi difende il modo in cui gli animali sono trattati e/o macellati ma dall’altra, è anche tendenza.

5) Qual è stato l’abbinamento che più l’ha stupita con un formaggio di montagna? (Mistofrigo)

Un rarissimo formaggio Bagoss di Bagolino, abbinato ad una composta di albicocche e frutto della passione composta. E’ un contrasto semplicemente incredibile, acidità e struttura.

6) Qual è il suo segreto per fare una focaccia perfetta? (Fuss Free Cooking Blog)

Aggiungi patate bollite e schiacciate ala ricetta perché una volta cotto, mantiene il croccante fuori e morbido dentro, proprio come dovrebbe essere. E’molto importante anche utilizzare la farina giusta, la 00 è perfetta.

7) La dieta mediterranea allungherà la nostra vita? (Chiedilo alla Dani)

E’stato detto che mangiare grandi quantità di frutta e verdura fresca, frutta secca, pesce e olio d’oliva possa ridurre il rischio di alcune malattie. Avete mai notato che la maggior parte delle persone che superano i 100 anni vivono nel Sud Italia?

8) Quanto conta l’avanguardia nelle sue ricette, più o meno del rigore? (Chiedilo alla Dani)

In realtà non sono così opposte. Non c’è avant-garde, senza rigore. Il processo di creatività migliora quando è libero di volare, ma ha alcune regole da seguire.
Ferran Adria è il miglior esempio, grande creatività e grande rigore nell’esecuzione.

Facebook
Instagram