Born to promote the authentic Italian food. With Love ❤️

Boccaccielli: omaggio alla tradizione ed inchino alla contemporaneità

da | Lug 22, 2015 | Interviste | 0 commenti

La cucina dello chef napoletano Pietro Parisi ha sempre privilegiato gli ingredienti poveri della tradizione contadina, prima autentica testimonianza di una cucina che, per necessità, era veramente a chilometro zero.
Nella sua ricerca Parisi ha ripercorso sapori antichi e ricordi, per riportare in tavola il territorio e tutto ciò che produce, lungo il ciclico alternarsi delle stagioni.

I Boccaccielli sono il felice approdo del suo viaggio: piccoli vasetti di vetro monoporzione che racchiudono i piatti della tradizione campana. Omaggio alla tradizione ed inchino alla contemporaneità, i boccaccielli si potrebbero definire “chilometro zero pret à porter”, una sfida alla cucina elaborata dei ristoranti di grido per dimostrare che è possibile proporre piatti belli e gustosi senza allontanarsi troppo dal cortile di casa.

I sapori ed i profumi stagionali vengono messi in risalto grazie alla cottura a vapore, sottovuoto, che, oltre a fare dei boccaccielli un piatto conservabile a lungo, permette al palato di distinguere ed apprezzare ogni singolo componente. Ogni stagione diventa così una scoperta: i piatti variano a seconda della disponibilità degli ingredienti, selezionati con cura da Parisi stesso dalla miriade di piccoli produttori locali che formano il tessuto di microeconomie del suolo campano.

Insomma, una delizia da gustare ovunque, meglio ancora se in compagnia di un buon libro! Dal 2013 infatti i Boccaccielli di Parisi si possono trovare anche a Libri & Caffè, un bistrot letterario unico nel suo genere, nato dall’idea dei librai Edgar Colonnese e Luca Pisanti ed ospitato negli spazi del foyer al primo piano del Teatro Mercadante, nel cuore di Napoli.

Grazie a: LIBRI & CAFFÉ. Il bistrot letterario al Teatro Mercadante

Facebook
Instagram