Tony Mantuano: sangue e passione italiana

Oggi incontriamo Tony Manutano, Chef di origine italiana del Ristorante “Spiaggia“, l’unico ristorante di Chicago ad aver ottenuto recensioni a 4 stelle. Scopriamo insieme la sua passione per la cucina italiana.

1) Nome parole per descriverti
Saggio, modesto, mancino, del Wisconsin, viaggiatore, esperto, divertente, generoso, romantico

2) Qual è stato l’episodio che ha dato vita alla tua passione per il cibo italiano?
Non c’è un episodio in particolare, ma l’esperienza di crescere con una famiglia italiana. I miei nonni sono nati in Italia e ciò ha davvero influenzato la mia passione per il cibo italiano.
Possedevano un negozio di alimentari italiani a Kenosha, nel Wisconsin, chiamato Mantuano Food Shop, che era veramente il centro della vita italo-americana nella comunità.
Ho passato un sacco di tempo lì, conoscendo la cultura italiana, il cibo e il caffè.

3) Che cosa significa essere uno Chef che cucina italiano all’estero?
Spiaggia ha aperto 32 anni fa, e anche allora il cibo italiano era molto famoso. Oggi, è più popolare che mai. Amo riportare negli Stati Uniti le esperienze e l’ispirazione che vengono dai miei viaggi in Italia.

4) Qual è la ricetta italiana che più ti rappresenta?
Dovrei dire la pasta fresca fatta a mano. All Spiaggia la nostra pasta fresca ogni giorno ed è un rituale a cui sono molto devoto. Fare la pasta fresca tutti i giorni è una cosa che mi è rimasta da quando ho vissuto in Italia.

5) Quali sono i 3 prodotti Made in Italy essenziali per la tua cucina?
Olio Extra Vergine d’Oliva, Aceto Balsamico di Modena e Parmigiano Reggiano. Potrei vivere solo con questi ingredienti e un pezzo di pane.

6) Chi cucina a casa tua?
Cucino anche a casa. Mia moglie Cathy, però, si offre dolcemente di prepararmi la cena per la Festa del Papà.

7) Qual è secondo te il più grande stereotipo della cucina italiana secondo gli stranieri?
Molti americani credono che la pasta debba essere un antipasto o che si debba mettere una polpetta al suo interno. Nessuna di queste cose esiste in Italia.

8) Parlando di Italian Sounding, quali sono secondo te le soluzioni per combatterlo?
E’ necessario che il Made in Italy sia fortemente tutelato per proteggerne l’autenticità.
Una tutela corretta può essere utile anche per informare i consumatori su ciò che è veramente italiano.

9) Quali sono i tuoi progetti futuri?
A partire da agosto, tornerò agli US Open Tennis (dal 29/08 all’11/09), per prepare, in uno spazio completamente ristrutturato del USTA Billie Jean King National Tennis Center, i miei piatti d’autore tratti dal mio libro “Wine Bar Food”.
Sono anche davvero impaziente per il 15 agosto, data in cui “Spiaggia” festeggerà Ferragosto a Chicago con una festa sulla spiaggia di Oak Street. Non vediamo l’ora di fare questa festa sulla spiaggia con tanto di agnello arrosto, ostriche, bevande, musica e altro ancora.