Spaghetti al vino con pancetta

Gli spaghetti sono il formato di pasta forse più amato e conosciuto in tutto il mondo. Condirli diventa una vera e propria forma d’arte, da quelli con sugo all’Amatriciana, alla Gricia, al pomodoro fresco, con le polpette (stile Lilli e il Vagabondo).

Oggi proponiamo una ricetta semplice che unisce pasta e vino in un unico piatto.

Print Recipe
Spaghetti al vino con pancetta
Pasta e vino nello stesso piatto, in un connubio cremoso che vi stupirà e conquisterà.
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Piatto Primi piatti
Cucina Italia
Tempo di preparazione 15 minuti
Porzioni
persone
Piatto Primi piatti
Cucina Italia
Tempo di preparazione 15 minuti
Porzioni
persone
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Mettete a bollire l’acqua e intanto in una padella passate dell’olio, la cipolla lavata e sminuzzata e la pancetta tagliata a piccoli cubetti; lasciate rosolare.
  2. Dopo qualche minuto aggiungete uno dei due bicchieri di vino e abbassate al minimo la fiamma.
  3. Pronti gli spaghetti (lasciateli molto al dente perché in padella continueranno a cuocere trasformando il vino in una fantastica cremina) scolateli e spadellateli con il condimento aggiungendoci anche dell’acqua di cottura e il secondo bicchiere di vino, coprite con un coperchio e terminate la cottura.
  4. Impiattate a nido (arrotolate in un colino molto grande gli spaghetti con una pinza da cucina) e guarnite con abbondante pecorino grattugiato!
Recipe Notes
  • Se volete una soluzione più light ma, a parer mio, altrettanto gustosa, mettete direttamente la pancetta in una padella antiaderente, il grasso si scioglierà e avrete così evitato il soffritto iniziale; procederete poco dopo aggiungendo cipolla e vino;
  • Per dare un tocco di colore al piatto e avere un gusto in più guarnite con dell’erba cipollina;
  • Il rosso che ho usato è il Cabernet, molto deciso e ben abbinabile al gusto della pancetta; in alternativa però, potete usare anche altri vini rossi secchi (se troppo forti diluiteli con dell’acqua di cottura).

Grazie a Cuoche si diventa