SALUMI E BACCHETTE: UN CONNUBIO DI SUCCESSO?

Lo chiamano il Paese del Sol Levante, ma ad innalzarsi in Giappone non è solo la luce del giorno. Nell’ultimo decennio, l’import agroalimentare italiano ha registrato un aumento del 51% (fonte: Agrifood Monitor). Numeri importanti che dimostrano come, nonostante la distanza geografica e culturale tra i nostri Paesi, il Giappone resta una delle nazioni al mondo che maggiormente apprezza il made in Italy, soprattutto se parliamo di Food & Beverage.

Rappresenta il quinto mercato al mondo per esportazione dei prodotti alimentari italiani e le opportunità sono in aumento quando dal 1° febbraio 2019 è entrato in vigore il Jefta (Japan-Ue Free Trade Agreement). Si tratta dell’accordo di libero scambio tra Giappone e Unione Europea, che porterà una sensibile riduzione di dazi e tariffe su importanti prodotti del food & wine italiano, oltre al riconoscimento reciproco dei marchi dell’agroalimentare a Indicazione geografica.

Proprio le certificazioni europee IGP e DOP sono le protagoniste dell’ultimo successo nipponico di I Love Italian Food.

In collaborazione con i Consorzi di tutela, lo scorso 3 luglio abbiamo presentato tre prodotti che ben rappresentano la tradizione italiana delle carni suine lavorate: Mortadella Bologna IGP, Cotechino Modena IGP e Salame Cacciatore DOP.

Penetrare il mercato giapponese non è un’impresa da poco e il primo passo per far apprezzare i nostri prodotti è farli conoscere ai consumatori locali. Per questo la città di Yokohama è stata lo scenario di un workshop guidato da una vera ambasciatrice della cucina nostrana: Adriana Vallone, insegnante di cucina italiana da oltre 20 anni in Giappone e fondatrice della scuola di cucina La mia Italia, a Tokyo. Ad assistere all’appuntamento, una platea di 100 professionisti della ristorazione locale, che hanno ascoltato incantati la storia di questi tre prodotti made in Italy, certificati e promossi dall’UE.

Chef e ristoratori hanno avuto l’opportunità di conoscere non solo le origini, le caratteristiche e i valori nutrizionali di queste eccellenze italiane, ma di scoprire anche i corretti usi e abbinamenti. Un viaggio tra storia e degustazioni in cui, inaspettatamente, il Cotechino Modena IGP è stato decretato il prodotto più apprezzato dai giapponesi.

Un nuovo successo in un paese strategico come il Giappone, realizzato con il supporto dei Consorzi di tutela di Mortadella Bologna IGP, Cotechino Modena IGP e Salame Cacciatore DOP, grazie al progetto finanziato dall’Unione Europea Arigat-EU, the authentic deli meat from Europe, di cui I Love Italian Food è promotore.

Guardate il video per vedere gli chef giapponesi alle prese con i nostri salumi!

 

SALUMI E BACCHETTE: UN CONNUBIO DI SUCCESSO !!

Insegnare la Mortadella, il Cotechino e il Salame Cacciatore a 100 chef giapponesi

Posted by 100per100italian on Thursday, 25 July 2019