Archives: Magazine


Indietro

I Love Italian Food e Netaddiction: uniti per diffondere il vero Made in Italy

Netaddiction e I Love Italian Food annunciano la loro partnership

Nasce l’asse della comunicazione “all food”: insieme i due network raggiungeranno mensilmente un’audience di oltre 28 milioni di food addicted sui social network e più di 4,5 milioni di utenti unici sul Web

I Love Italian Food, la più grande community internazionale di Italian Food Lovers e Netaddiction, editore italiano nativo digitale e voce autorevole in Italia nel mondo dell’enogastronomia, con le sue principali testate iFood.it e Dissapore.com, si uniscono per raccontare il cibo in Italia e all’estero.

L’unione è stata resa nota in anteprima ieri sera, 8 maggio, dal Presidente di I Love Italian Food, Alessandro Schiatti, e dal CEO e Founder di Netaddiction, Andrea Pucci, durante l’evento “100per100 Italian Experience” (nella foto copertina) che si è tenuto presso la Lounge I Love Italian Food in un esclusivo loft, in Via Dante 14 a Milano.

La partnership siglata da I Love Italian Food Srl e Netaddiction ha lo scopo di consolidare l’impegno che le due realtà stanno rispettivamente portando avanti da molti anni a dare valore e raccontare le eccellenze e il cibo italiano all’estero. I due partner condividono da sempre l’importanza di promuovere la vera cucina italiana nel mondo e di sostenere i produttori e brand che danno voce al concetto di 100% italiano. Allo stesso tempo, l’accordo non modificherà la relazione con l’Associazione Culturale No Profit I Love Italian Food che continuerà a realizzare contenuti e azioni in totale autonomia.

“Le Imprese Italiane devono vendere cultura, non solo cibo. Perché la cucina italiana è cultura. La cultura del cibo deve diventare il petrolio d’Italia, una delle ricchezze più grandi per il futuro del nostro Paese. Noi di I Love Italian Food cerchiamo di fare questo, raccontando ogni giorno, la cultura enogastronomica italiana al mondo. Da piccolo esempio vorremmo diventare grande esempio, per questo abbiamo deciso di lavorare con Netaddiction, un capace editore nativo digitale, con il quale possiamo superarci nel raccontare la cultura del cibo Made in Italy.” afferma Alessandro Schiatti, Presidente di I Love Italian Food.

Siamo più che orgogliosi di aver stretto questa partnership strategica con il network I Love Italian Food. Abbiamo da subito trovato una sintonia, fondata sulla comune passione per il cibo italiano, e condiviso gli stessi obiettivi, promuovere nel mondo l’altissima qualità dei veri prodotti italiani e aumentare tra gli utenti italiani la consapevolezza di quanto sia prezioso il made in Italy. Sono sicuro che insieme riusciremo a raggiungere grandi risultati e che i nostri format potranno raccontare al meglio il mondo degli artigiani del cibo italiano, che all’estero è invidiato da tutti.” commenta Andrea Pucci, CEO e Founder di Netaddiction.

Entrambi i network hanno un considerevole seguito di fan e appassionati. Il gruppo Netaddiction, oggi tra le realtà imprenditoriali più dinamiche del web, raggiunge oltre 16 milioni di utenti unici, con le sue otto testate verticali, e conta 3 milioni di fan sui social network. Il circuito taste&food, con i siti proprietari Dissapore.com, iFood.it e il recente BBQ4All, raggiunge più di 4 milioni di utenti ai quali si aggiunge l’utenza femminile, più trasversale, ma allo stesso tempo in target, di Bigodino.it, con altri 2 milioni e 700 mila utenti unici che visitano quasi 15 milioni di pagine al mese.

I Love Italian Food, oggi è la più grande community internazionale dedicata al cibo italiano, affiancata dall’omonima Associazione no profit, realizzando nell’ultimo anno più di 30 eventi in Italia e nel mondo e raggiungendo oltre 250 milioni di utenti. Per raccontare il vero Made in Italy nel mondo, I Love Italian Food produce ogni giorno contenuti per la piattaforma digitale, realizza eventi internazionali per dialogare con i professionisti del settore, crea progetti ad hoc per le aziende socie sostenitrici e supporta iniziative di ricerca e formazione.