5 storie di passione per il made in Italy

Il 24 settembre si terranno i primi 100per100 Italian Talks, l’appuntamento che ha come protagonista una delle risorse più preziose e insostituibili del Made in Italy: il cibo.

La cucina italiana è senza dubbio una delle cucine più diffuse ed amate al mondo, ma nonostante questo l’Italia è solo il quinto esportatore in Europa, e spesso la richiesta di cibo del Bel paese viene soddisfatta da prodotti non italiani, che alimentano ogni giorno di più il fenomeno dell’Italian sounding.

Per capire meglio i problemi, ma sopratutto per provare a mettere in scena le soluzioni, I Love Italian Food ha dato vita ai 100per100 Italian Talks, che per questa prima edizione avranno come tema: Food: il petrolio d’Italia

Davanti a una platea di rappresentanti della F&B industry italiana i cinque relatori terranno i loro speech  presso la location unica di Ruote da Sogno. Terrà il fil rouge della serata Massimo Bernardi, giornalista e fondatore di Dissapore.com.

I cinque protagonisti dei Talks saranno:

Sara Roversi, co-fondatrice del Future Food, con i suoi progetti da anni segue la mission di ricercare innovazioni nella filiera alimentare coinvolgendo studenti, aziende del settore e ricercatori di tutto il mondo. Ed è proprio di questo che tratterà il suo intervento, totalmente proiettato al futuro e all’innovazione del food italiano.

Nicola Levoni, presidente di ASSICA e del Salumificio Levoni, porterà sul palco la sua visione sul come fare dell’industria la chiave di volta della crescita dell’export alimentare.

Thomas Rosolia Amministratore Delegato di Koelnmesse Italia. Il suo intervento ci mostrerà come le fiere possano essere ancora oggi uno strumento irrinunciabile, ma anche innovativo, per creare nuove opportunità di export per le realtà italiane.

Roberto Moncalvo, dal 2013 presidente di Coldiretti, la principale organizzazione degli imprenditori agricoli a livello e nazionale ed europeo. Illustrerà la sua idea di valorizzazione e tutela della filiera e dei prodotti italiani, sempre nell’ottica della loro internazionalizzazione.

Per concludere il caso imprenditoriale dell’anno, Ciro Cristiano, uno dei fondatori nonché Executive Chef del gruppo Big Mamma. Ci parlerà di questa  realtà 100% italiana nata in Francia dall’idea di due giovani che hanno creduto nella potenzialità dell’enogastronomia tricolore. A oggi contano 7 ristoranti di cucina Italiana a Parigi compresa La Felicità, il più grande ristorante d’Europa, interamente made in Italy. Un’esempio virtuoso di imprenditoria e ristorazione, che mostra come portare il nostro saper fare all’estero.

La serata verrà realizzata con il sostegno di Koelnmesse, in partnership con Netaddiction, Dissapore, iFood, BBQ4All e con il contributo di 32 Via dei Birrai, Venturini Baldini, Bottega Gastronomica e Zorzi.