L'autore del libro in difesa del food Made in Italy

E’ l’autore di un esilarante libro: “Fettuccine Alfredo, Spaghetti Bolognaise & Caesar Salad: The Triumph of the World’s True Italian Cuisine” che racconta come l’immaginario degli stranieri ha cambiato la nostra classica tradizione gastronomica italiana in piatti come gli ‘spaghetti bolognese’ in versioni che definire “creativo” sarebbe un eufemismo.
Lui è Maurizio Pelli, è uno chef privato ed esperto di cucina italiana, lo potete trovare anche sulla sua pagina Facebook The Culinary Clinic.

1) Nove parole per presentarti.
Ex uomo d’affari con la passione per la cucina.

2) Qual è l’episodio che ha dato vita alla tua passione per il cibo?
Un episodio remoto per contrapposizione; la pessima cucina del refettorio del mio collegio scatenò la mia passione per cucina tanto da obbligarmi a scavalcarne il muro di recinzione in cerca di qualcosa di più commestibile.

3) Che cosa significa per te essere uno Chef italiano all’estero?
Non essendo uno chef convenzionale, scrivo & cucino solo per eventi privati; e’ una missione per far conoscere la nostra cucina autentica all’estero.

4) I tre prodotti Made in Italy indispensabili per la tua cucina?
Qualche nostro olio extra vergine, pasta di qualità e Parmigiano Reggiano.

5) Chi cucina a casa tua?
Cucino personalmente anche se ho un assistente che mi segue anche durante i miei ‘Dubai’s Deluxe Dinner Party’ da anni.

6) Qual è secondo te il più grande luogo comune degli stranieri sulla cucina/sul cibo italiano?
A questa domanda risponde dettagliatamente il mio libro ‘Fettuccine Alfredo, Spaghetti Bolognaise & Caesar Salad’. Il trionfo della falsa cucina italiana nel mondo. Ora disponibile anche il lingua italiana.

7) Relativamente al fenomeno “Italian Sounding”, quali potrebbero essere secondo te le soluzioni per combatterlo?
Questo è un argomento articolato e complesso, ci sono in ballo interessi enormi da parte di produttori e ristoratori del ‘falso italiano’ che usano il ‘Italian sounding’ per ingannare i consumatori di tutto il mondo con prodotti esteri spacciati per italiani. Si può contrastare solo con l’aiuto delle nostre autorità, un ministero per la tutela del Made in Italy, consolati e ambasciate, ma pare che nonostante gli enormi danni economici al nostro export purtroppo non sono interessati più di quel tanto!

8) Quali sono i tuoi progetti futuri?
Uno yacht che faccia ‘charter gourmet’, abbinare buona cucina, vini e crociere private.