Antica Corte Pallavicina

Antica Corte Pallavicina

Oggi andiamo a Polesine Parmense, Parma, insieme allo Chef Massimo Spigaroli , in un luogo dove la visione olistica della gastronomia ha dato vita all' Antica Corte Pallavicina: l'orto, il cortile, le sale affrescate, le antiche cantine per l'invecchiamento del Culatello e del Parmigiano Reggiano.
Lo Chef Massimo Spigaroli ci racconta la sua storia ed i piatti che rappresentano la sua terra, dove il suo cuore batte forte.
L'Antica Corte Pallavicina è tutto questo e molto altro ancora, guarda il video per scoprire di più! 

Polesine Parmense - Parma

https://www.facebook.com/iloveitalianfood.org/videos/10156332406144274/


Va Bene Shanghai

L'attività del Va Bene Shanghai nasce per portare il concetto di trattoria italiana nella grande metropoli cinese: non solo i sapori e i prodotti di punta italiani, ma anche la cultura dell'ospitalità e della convivialità. Il Va Bene oggi si è propone in una versione 2.0 con una grande attenzione anche alla carta dei vini e alle abitudini dei palati asiatici, per cercare di avvicinare il pubblico cinese al vero cibo italiano con armonia e gusto.

Thanks to Daniele Baldo e all'executive chef Natalino Ambra

 

https://www.facebook.com/iloveitalianfood.org/videos/10156263308459274/

 


100per100 Italian goes to...

Martedì 21 febbraio scorso, Dubai è stata la splendida e moderna cornice che ha ospitato il primo appuntamento  100per100 Italian 2018, la serata dedicata al made in Italy, organizzata da I Love Italian Food.

Nel cuore del Golfo, la nostra Associazione culturale ha annunciato i nomi dei professionisti che si sono distinti per la promozione del vero Italian Food a Dubai, selezionati dal nostro network di appassionati ed esperti di Made in Italy.

"La nostra mission è quella di portare la cultura del cibo italiano nel mondo, mettendo in rete le persone che vogliono farlo insieme a noi, attraverso un network 100per100 Italian e creando connessioni e relazioni con tutti i professionisti del settore, che in realtà sono i veri ambasciatori della nostra cucina. " afferma Alessandro Schiatti, A.D. e co-fondatore di I Love Italian Food.

Veniamo quindi a premi, alle sei menzioni 100per100 Italian consegnate durante il 100per100 Italian Gala.

Per la categoria 100per100 Italian Menu le segnalazioni del nostro network hanno portato ad assegnare la menzione a Il Borro Tuscan Bistro, ristorante italiano che presenta un menù totalmente privo di contaminazioni provenienti da altre culture culinarie.

È stata poi la volta di 100per100 Italian Gelato assegnata a Massimo's, ristorante storico di Massimo Lapeschi, che con il suo recente progetto 800Gelato offre anche all'estero l'esperienza di un vero gelato italiano artigianale.

Immancabile poi la vera pizza italiana, preparata secondo tradizione con ingredienti 100% made in Italy: Ronda Locatelli è il posto giusto se la volete mangiare a Dubai, e si è aggiudicato cosi la menzione 100per100 Italian Pizza.

E per un 100per100 Italian Espresso? Il nostro network non ha avuto dubbi: Golositalia è il luogo suggerito per gustare il vero espresso italiano, ma anche per godersi un momento di relax e convivialità, alla maniera italiana insieme a Sebastiano Maio, founder del progetto.

Infine, due menzioni speciali a due realtà cardine del made in Italy a Dubai:

100per100 Italian Chef assegnato ad Alessandro Miceli, Head Chef di Roberto's Dubai, uno dei ristoranti italiani storici sul territorio e 100per100 Italian Restaurant, assegnato a The Artisan by Enoteca Pinchiorri che, sotto la guida dello Chef Luca Tresoldi, contribuisce alla diffusione della vera cucina Italiana a Dubai.

Un serata di successo e di celebrazione del vero made in Italy, grazie anche al sostegno dei nostri partner che hanno preso parte alla cerimonia.

Un particolare ringraziamento va al dott. Gianpaolo Bruno, Direttore dell’Ufficio ICE negli EAU, Oman e Pakistan; al dott. Mauro Marzocchi, Segretario Generale della Camera di Commercio Italiana negli Emirati; alla sig.ra Mariangela Grosoli, Presidente del Consorzio dell’Aceto Balsamico di Modena; al sig. Guido Rami, proprietario di T&C Tartufi; alla sig.ra Simona Marolla, marketing e communication manager di Molino Magri, e alla sig.ra Elisabetta Norzi, fondatrice di Dubaitaly.


I Love Italian Food & Koelnmesse per promuovere il vero cibo italiano

Ieri sera, presso la Lounge Italia di ISM Cologne, è stata presentata ufficialmente la nuova partnership tra I Love Italian Food e Koelnmesse Italia, un accordo che ci unirà nella difesa e promozione del vero cibo made in Italy sui mercati internazionali.

I Love Italian Food sarà partner esclusivo nella creazione degli storytelling food all’interno delle principali fiere internazionali firmate Koelnmesse. Coinvolgeremo i principali chef italiani sul territorio e insieme a loro organizzeremo degustazioni uniche volte a fare conoscere ai professionisti presenti in fiera i prodotti enogastronomici del nostro Bel Paese, raccontandone la storia, la cultura e i modi d’uso, contestualizzandoli anche con le esigenze del mercato di riferimento. I contenuti realizzati verrano poi diffusi sulla nostra piattaforma digitale e su quelle locali.

I primi passi della neonata collaborazione porteranno I Love Italian Food sul mercato Asiatico, con due importanti appuntamenti: Thaifex a Bangkok e Anufood China a Pechino.

 

https://www.youtube.com/watch?v=aRaAp3ivVfg


The Parmigiano Reggiano Show... in Dubai

Vi porteremo alla scoperta di un prodotto unico della nostra gastronomia: il Parmigiano Reggiano.

Mercoledì 21 febbraio alle 15.30 presso Al Grissino Restaurant & Lounge di Dubai, accenderemo i riflettori sul Re dei Formaggi che sarà protagonista di un vero e proprio show per raccontare le sue unicità: un'esperienza spettacolare non solo per gli occhi, ma anche per le papille gustative guidata dallo chef Diego Simonetta.

The Parmigiano Reggiano Show sarà il primo di una serie di spettacoli gastronomici con cui vogliamo portare i prodotti iconici della nostra cucina sotto i riflettori, rendendoli protagonisti e facendo vivere un'esperienza unica a tutti gli Italian food lovers nel mondo.

The Parmigiano Reggiano Show in Dubai è un progetto realizzato con il supporto di Montanari & Gruzza, Al Grissino Restaurant & Lounge e Dubaitaly.


Risotto alle barbabietole e Gorgonzola

Esistono alcune varietà italiane di riso che grazie agli antociani (pigmenti con proprietà antiossidanti e antitumorali) assumono una colorazione particolare, come il riso Venere, comunemente chiamato riso nero e il riso Ermes, detto riso rosso.

È possibile colorare il riso anche con gli ortaggi. Per esempio se utilizzate le barbabietole, il risotto si tingerà di rosso e piacerà anche alle più piccole.

 

Istruzioni
  1. Preparare il soffritto tagliando finemente la cipolla, la carota e il sedano. 
Soffriggerlo in una padella con due cucchiai di olio d'oliva. Portare ad ebollizione un litro d'acqua e sciogliervi dentro il dado. Ridurre in purea le barbabietole con il mixer.
  2. Aggiungere il riso nella pentola sempre mescolando a fuoco medio per 2 minuti. Aggiungere il vino e mescolare ancora per farlo evaporare. Aggiungere le rape, il sale e il pepe, un cucchiaio di prezzemolo tritato ed lentamente il brodo.
  3. Cuocere il riso continuando a mescolare e ad aggiungere il brodo man mano che si asciuga. Cuocere per circa 18 minuti o quanto consigliato sulla confezione.
  4. In un pentolino, a fuoco basso sciogliere il gorgonzola con il latte lasciando da parte una noce di formaggio per mantecare. Quando il riso è cotto, spegnere il fuoco ed aggiungere la noce di Gorgonzola e 2 cucchiai di parmigiano mescolando bene.

  5. Guarnire con il gorgonzola fuso e qualche foglia di prezzemolo.
Recipe Notes

Linguine con funghi, pomodorini e pangrattato

Linguine, insieme a trenette e bavette, sono genovesi, non è un caso quindi, che ciò che le accomuna è la predilezione per essere condite con il pesto e con sughi a base di pesce.

 

Istruzioni
  1. Lavare e affettare i funghi, tagliate i pomodorini a quarti.
  2. In una padella soffriggere l'aglio con 2 cucchiai di olio d'oliva per un minuto. Aggiungere i funghi e cuocere per 3-4 minuti. Aggiungere i pomodorini e le foglie di basilico, sale e pepe e cuocere per altri 3 minuti. Tostare il pane grattugiato in una padella.
  3. Cuocere la pasta al dente. Scolare e aggiungere la pasta alla padella con i funghi, aggiungere due cucchiai di olio d'oliva e mescolare bene.
  4. Mettete la padella sul fuoco e mescolare per un minuto. Servire con il pangrattato e con parmigiano grattugiato.
Recipe Notes

Paccheri ai porcini, pesto e pomodori tritati

"Dare un pacchero" è un'espressione popolare ancora usata che significa dare uno schiaffo.

Si attribuisce l'origine del nome di questo particolare tipo di pasta, i paccheri, al rumore (come di uno schiaffo) che generano mentre li si mescola nella zuppiera piena di salsa.

 

Istruzioni
  1. In una casseruola portare a ebollizione dell’acqua e immergervi per circa dieci secondi i pomodori ramati precedentemente incisi sul dorso, poi raffreddarli in acqua ghiacciata. Pelare e svuotare i pomodori dai loro semi, quindi tagliarli.
  2. Nel frattempo in abbondante acqua salata cuocere al dente i paccheri.
  3. In una padella con l’olio extravergine di oliva riscaldare i porcini diluendo con un poco di acqua di cottura della pasta.
  4. Scolare i paccheri e saltarli nel condimento ai funghi inserendo anche il pesto alla genovese. Completare aggiungendo la concassé di pomodori e servire.
Recipe Notes

Ricetta di chef Giovanni Pace

Grazie a Menù


Fusilli al forno con zucca, pancetta e mandorle

I fusilli sono di derivazione araba. In Sicilia sono detti busiati e in Sardegna busi, termini entrambi derivati dall'arabo bus, che indica la canna sulla quale si avvolgeva la pasta per preparare i fusilli.

Questa particolare lavorazione della pasta risale al XV secolo e i fusilli erano meglio conosciuti con il termine strangolapreti.

La produzione industriale iniziò nel 1924 a New York, quando i fratelli Guido e Aurelio Tanzi, emigrati negli Stati Uniti qualche anno prima, concepirono una macchina che consentiva di produrre, per la prima volta, una pasta con il buco centrato e regolare, la fusilla.