Tutto pronto per la 100per100 Italian Lounge di Pechino

E' tutto pronto per l’inaugurazione delle 100per100 Italian Lounge di Pechino, all’interno di Anufood China dal 21 al 23 novembre, Hall 2 booth F106.

Tra gli ospiti della 100per100 Italian Lounge anche Chef Diego Ottaviani. Oggi ambasciatore della cucina italiana nella capitale cinese, Chef Diego nasce in Abruzzo dove cresce totalmente immerso nelle cucine dei ristoranti di famiglia. Figlio d’arte intraprende senza alcun timore la carriere da Chef conquistando per due dei cinque ristoranti della famiglia Ottaviani la stella Michelin.

Talento e cuore portano Chef Diego a Pechino dove con i suoi piatti italiani vuole sedurre i palati e suscitare emozioni nei sui clienti. Pizza romana, lasagne  e pesce sono solo alcune delle specialità che propone per stupire gli ospiti di Fratelli Fresh, presso il Renaissance Bejing Capital Hotel.

Chef Diego ci intratterrà raccontandoci un prodotto e una ricetta 100% italiana all’interno della 100per100 Italian Lounge, cuore della collettiva italiana all’interno di Anufood China.

La 100per100 Italian Lounge, luogo di incontro per i professionisti del F&B italiano di Pechino che inoltre avranno l’occasione di entrare in contatto con aziende che tutti i giorni portano all’estero il vero Made in Italy, quali Pastificio Granoro e il Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena.

La 100per100 Italian Lounge verrà realizzata anche grazie al sostegno dei technical partner SmegPentole Agnelli e i contenuti realizzati verranno diffusi sui canali di I Love Italian Food e del media partner locale 100ITA.

Vi aspettiamo!


La 100per100 Italian Lounge arriva a Pechino

Manca ormai poco all’inaugurazione della 100per100 Italian Lounge di Pechino che prenderà vita all’interno di Anufood China, Hall 2 booth F106, dal 21 al 23 novembre.

Per l’occasione I Love Italian Food porterà all’interno della 100per100 Italian Lounge alcune delle più importanti personalità della ristorazione italiana della capitale cinese che ci racconteranno attraverso performance i prodotti e piatti della tradizione culinaria italiana.

Siamo felici di annunciare la partecipazione di Omar Maseroli, ristoratore di successo di Pechino. La sua idea di portare in Cina il concetto di trattoria emiliana prende vita nel 2011 quando nel quartiere storico della capitale apre Mercante che grazie alle ricette della tradizione e la qualità dei prodotto conquista Pechino. Nel 2014 apre Fiume sul Landmark River, portando anche nel quartiere finanziario della città i sapori dell’Emilia Romagna e il motto “sempre fatto in casa”. Il progetto di Omar non si ferma qua e nel 2017 viene inaugurato Lievito che propone una vera pizza condita con ingredienti italiani di primissima qualità. L’attenzione di Omar alla creazione dei menù, la scelta dei prodotti, dei vini insieme all’amore per il cibo italiano sono il segreto del suo successo a Pechino.

Un altro ospite atteso della 100per100 Italian Lounge è Chef Fabio Nompleggio, Chef de Cuisine di Cèpe, ristornate riconosciuto a livello internazionale all’interno del The Ritz-Carlton Beijing, Financial Street. Chef Nompleggio dopo una lunga esperienza che lo ha portato, oltre all’Italia, a Singapore, Monaco e Dubai, arriva a Pechino. Il suo obiettivo è quello di mantenere la reputazione di Cèpe, punto di riferimento e destinazione d’eccellenza per quanto riguarda la cucina italiana. Un vero professionista che porterà all’interno della 100per100 Italian Lounge tutto il suo know-how e la sua esperienza internazionale intrattenendoci con la performance di una preparazione unica.

Questi sono solo alcuni degli ospiti che animeranno la 100per100 Italian Lounge, luogo del racconto e di networking per i professionisti del F&B italiano di Pechino che inoltre avranno l’occasione di entrare in contatto con aziende che tutti i giorni portano all’estero il vero Made in Italy, quali Pastificio Granoro e il Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena.

La 100per100 Italian Lounge verrà realizzata anche grazie al sostegno dei technical partner Smeg e Pentole Agnelli e i contenuti realizzati verranno diffusi sui canali di I Love Italian Food e del media partner locale 100ITA.

Vi aspettiamo!


I Love Italian Food e Gustatus per raccontare la Maremma nel mondo

Sta per partire la tredicesima edizione di Gustatus il senso del gusto, la manifestazione enogatronomica dedicata alle eccellenze della Maremma,  organizzata dal Comune di Orbetello e Welcome Maremma.

I Love Italian Food quest’anno sarà il media partner del progetto insieme a Dissapore e iFood: insieme racconteremo i prodotti unici del territorio maremmano sia a livello nazionale che internazionale.

Lo faremo attraverso gli incontri con esperti organizzati nel Dissapore Caffè (piazza Eroi Dei Due Mondi), le attività di social reporting del team di blogger iFood e la produzione e diffusione di contenuti dedicati alla narrazione delle eccellenze enogastronomiche del territorio sui canali di I Love Italian Food.

Gustatus il senso del gusto prenderà vita nelle piazze e nelle strade di Orbetello dal 31 ottobre al 4 novembre con i seguenti orari:

Mercoledì 31 ottobre 17.00-23.00

Giovedì 1 novembre 11.00 -23.00

Venerdì 2 novembre 11.00-23.00

Sabato 3 novembre 11.00-23.00

Domenica 4 novembre 11.00-23.00

Al link che segue trovate il programma di attività della manifestazione:

http://www.gustatus.it/img/programma_2018.pdf

Vi aspettiamo!


The 100per100 Italian in Paris goes to…

Domenica 21 ottobre, Parigi è stata la magica cornice che ha ospitato il terzo appuntamento  100per100 Italian 2018, la serata dedicata al made in Italy, organizzata da I Love Italian Food.

Nel cuore della Villa Lumière, I Love Italian Food Associazione culturale ha annunciato i nomi dei professionisti che si sono distinti per la promozione del vero Italian Food a Parigi. Negli ultimi mesi, infatti, 100 professionisti italiani del network di I Love Italian Food, residenti a Parigi, appassionati ed esperti di Made in Italy, sono stati coinvolti nel progetto per segnalare i nomi di quelle realtà che ogni giorno si distinguono per offrire un’autentica cucina italiana, anche ai clienti francesi.

"La nostra mission è quella di portare la cultura del cibo italiano nel mondo e per questo è nostra responsabilità e orgoglio premiare tutti quei professionisti che lavorano duramente ogni giorno per portare il vero e autentico cibo italiano nel mondo.” afferma Alessandro Schiatti, A.D. e co-fondatore di I Love Italian Food.

Veniamo quindi ai sei premi, i 100per100 Italian Awards consegnati durante la serata esclusiva condotta da Eleonora Galasso - foodpreneur, scrittrice e volto noto della televisione francese e inglese - tenutasi presso La Felicità, il ristorante più grande d’Europa firmato Big Mamma.

Per la categoria 100per100 Italian Restaurant le segnalazioni del nostro network hanno portato ad assegnare il premio a Mori Venice Bar, ristorante italiano curato da Massimo Mori che presenta prodotti autentici e una cucina priva di contaminazioni provenienti da altre culture culinarie.

È stata poi la volta di 100per100 Italian Espresso assegnato a Caffè Stern, suggerito dal network di I Love Italian Food come il luogo ideale per prendersi del tempo per gustare un vero espresso italiano, preparato persino alla maniera più tradizionale, con la Moka. Alla guida del locale la famiglia Alajmo, con Giovanni, figlio di uno dei fratelli pluristellati di Le Calandre, mentre in cucina, al comando della brigata, Chef Denis Mattiuzzi.

Immancabile poi la vera pizza italiana, preparata secondo la tradizione napoletana e con ingredienti 100% made in Italy, dall’olio, al pomodoro, al basilico. Il premio 100per100 Italian Pizza è stato assegnato a Pizzeria Popolare, una delle realtà più recenti del gruppo Big Mamma, sotto la guida dell’Head Pizzaiolo Giuseppe Cutraro.

E per un 100per100 Italian Gelato? Il network di I Love Italian Food non ha avuto dubbi: Pozzetto è il luogo suggerito per provare anche a Parigi l'esperienza di un vero gelato italiano artigianale.

Un volto giovane ma già di successo nel panorama della cucina italiana a Parigi per il premio 100per100 Italian Chef, assegnato a Denny Imbroisi: talentuoso, di origini calabresi, fondatore di due locali a Parigi: Ida e Epoca.

Infine, un premio d’eccezione per questa edizione francese dei 100per100 Italian Awards: 100per100 Italian Idea, un riconoscimento speciale assegnato alla realtà imprenditoriale di successo che porta il vero made in Italy all’estero: Big Mamma, il gruppo fondato nel 2013 dai due francesi Victor Lugger e Tigraine Seydoux, insieme a Ciro Cristiano, F&B Executive Chef del gruppo che oggi conta 7 ristoranti in Francia e due nuove aperture in programma su Londra, tutti interamente dedicati all’autentica cucina italiana.

Un serata di successo e di celebrazione del vero made in Italy, grazie anche al sostegno dei partner di I Love Italian Food che hanno preso parte alla cerimonia: Parmareggio,  IgorPastificio GranoroAlcisaCasa Modena, SenfterMonte delle VigneBottega Gastronomica e Zorzi.

Photo by Davide Weber


100per100 Italian Awards in Paris

Il prossimo 21 ottobre I Love Italian Food torna a Parigi col suo progetto internazionale 100per100 Italian Awards.

La serata rappresenterà l’evento del made in Italy per eccellenza a Parigi, in concomitanza con SIAL 2018 (dal 21 al 25 ottobre). Un momento creato per premiare il vero cibo italiano e i suoi protagonisti nella Ville Lumière.

Celebrare il made in Italy, infatti,  significa anche premiare i professionisti e le realtà che ogni giorno promuovono l’autentica cultura enogastronomica italiana. Il momento cruciale dell’evento sarà quindi la cerimonia di consegna dei 100per100 Italian Awards, condotta da Eleonora Galasso, foodpreneur, scrittrice e volto noto della televisione francese e inglese.

A fare da cornice a questa speciale occasione sarà La Felicità, location unica e simbolo di italianità, nel cuore di Parigi. La Felicità, inaugurato a maggio e già diventato famoso come il ristorante più grande d’Europa, è la nuova food hall del gruppo Big Mamma, il vero caso imprenditoriale della ristorazione europea. Big Mamma conta solo a Parigi 7 locali con più di 200 dipendenti, ha appena inaugurato a Lille La Bellezza e sta preparando aperture anche al di fuori della Francia.

Un menù 100per100 Italiano, appositamente creato dal team de La Felicità, per deliziare i nostri ospiti, tra cui chef, giornalisti, influencer, media, istituzioni e operatori del settore F&B.

100per100 Italian Awards è un progetto realizzato con il supporto di Igor, Pastificio Granoro, Parmareggio, Casa Modena, Alcisa, SenfterMonte delle VigneBottega Gastronomica e Zorzi.


100per100 Italian Talks, la serata dedicata al vero petrolio d’Italia: il cibo

Lunedì 24 settembre scorso si sono tenuti presso la spettacolare location di Ruote da Sogno, a Reggio Emilia, i primi 100per100 Italian Talks che hanno messo al centro il tema del cibo italiano come risorsa unica e insostituibile del nostro Paese: “il petrolio d’Italia”.

I Love Italian Food è riuscito a portare davanti a una platea di professionisti del settore le visioni uniche di 5 rappresentanti dell’industria del Food and Beverage introdotti dal fondatore di Dissapore, Massimo Bernardi, presentatore d’eccellenza della serata.

Sara Roversi ci ha parlato di come sia indispensabile pensare al futuro dell’alimentazione e all’innovazione inteso come sforzo collettivo. Il messaggio del Future Food Institute è collaborare, cooperare e contaminarsi al fine di trovare soluzioni vere. Nella sua ultima missione mondiale Sara ha incontrato 160 rappresentanti tra agricoltori, imprenditori, esperti, attivisti e ricercatori; 160 innovatori che secondo il Future Food Institute sono la vera chiave per lavorare positivamente sul futuro dell’alimentazione.

Maria Letizia Garofalo, che ha sostituito il Presidente di Coldiretti Roberto Moncalvo, ci ha ricordato che il nostro patrimonio agricolo è la base della ricchezza dei nostri prodotti. L’agricoltura ci ha reso leader in Europa come numero di imprese biologiche e sicurezza e salubrità di prodotti. Agricoltori e industria devono unirsi per combattere il nemico comune: il fenomeno dell’Italian sounding. Primo passo in questa direzione è Filiera Italia che vede sullo stesso fronte Coldiretti e le aziende di trasformazione.

Thomas Rosolia, amministratore delegato Koelnmesse Italia, è stato il portavoce delle fiere, strumento indispensabile per l’export. Nel mondo digitale la fiera rimane il luogo d’incontro e confronto reale con il mercato straniero, i clienti o potenziali clienti. Indispensabile anche in questo contesto difendere il Made in Italy informando le popolazioni straniere attraverso attività che educhino e spieghino i veri prodotti italiani.

Nicola Levoni, presidente di ASSICA, ci porta una prospettiva ancora diversa: la necessità per i produttori italiani e le aziende di unire la cultura alimentare alla cultura umanistica. Bisogna partire dal turista che approccia il prodotto in Italia e attrarlo anche al di fuori delle rotte classiche, verso meno conosciute realtà della Penisola ricche di altri unici prodotto. Questi esploratori e avventurieri del cibo vorranno così rivivere nel loro paese quel ricordo, quel prodotto.

Ciro Cristiano, head chef del Big Mamma, ha invece raccontato la ristorazione italiana all’estero. Per lui il segreto del successo è portare i veri prodotti di qualità, proporli nelle preparazioni più semplici e buone a un prezzo competitivo. Ciro ci fa capire che la chiave del successo a volte sta proprio nella semplicità delle idee e della loro realizzazione. I ristoranti di Big Mamma e La Felicità, la più grande food hub italiana nel mondo, ne sono l’esempio lampante.

A seguire gli interventi unici dei relatori la presentazione dei progetti 2019 di I Love Italian Food da parte del suo co-fondatore Alessandro Schiatti. Amore, passione e necessità di portare la cultura enogastronomica italiana nel mondo sono il vero motore dei progetti 100per100 Italian presentati durante la serata.

Per concludere in bellezza, ospiti e relatori si sono riuniti per assistere alle performance e assaggiare i piatti di cinque vere autorità del food Made in Italy: Daniele Reponi, re dei panini gourmet; Ciccio Vitiello, astro nascente della pizza; la pasta fresca emiliana preparata dalla sfogline, il grill master di BBQ4All Emanuele Bardini col suo team e per concludere in dolcezza, Paolo Brunelli, il gelatiere di Senigallia vincitore della classifica di Dissapore 2018.

La serata è stata realizzata con il sostegno di Koelnmesse, in partnership con Netaddiction, Dissapore, iFood, BBQ4All e con il contributo di 32 Via dei Birrai, Venturini Baldini, Bottega Gastronomica e Zorzi.

https://www.facebook.com/iloveitalianfood.org/videos/2235095036563063/


5 storie di passione per il made in Italy

Il 24 settembre si terranno i primi 100per100 Italian Talks, l’appuntamento che ha come protagonista una delle risorse più preziose e insostituibili del Made in Italy: il cibo.

La cucina italiana è senza dubbio una delle cucine più diffuse ed amate al mondo, ma nonostante questo l’Italia è solo il quinto esportatore in Europa, e spesso la richiesta di cibo del Bel paese viene soddisfatta da prodotti non italiani, che alimentano ogni giorno di più il fenomeno dell’Italian sounding.

Per capire meglio i problemi, ma sopratutto per provare a mettere in scena le soluzioni, I Love Italian Food ha dato vita ai 100per100 Italian Talks, che per questa prima edizione avranno come tema: Food: il petrolio d’Italia

Davanti a una platea di rappresentanti della F&B industry italiana i cinque relatori terranno i loro speech  presso la location unica di Ruote da Sogno. Terrà il fil rouge della serata Massimo Bernardi, giornalista e fondatore di Dissapore.com.

I cinque protagonisti dei Talks saranno:

Sara Roversi, co-fondatrice del Future Food, con i suoi progetti da anni segue la mission di ricercare innovazioni nella filiera alimentare coinvolgendo studenti, aziende del settore e ricercatori di tutto il mondo. Ed è proprio di questo che tratterà il suo intervento, totalmente proiettato al futuro e all’innovazione del food italiano.

Nicola Levoni, presidente di ASSICA e del Salumificio Levoni, porterà sul palco la sua visione sul come fare dell'industria la chiave di volta della crescita dell’export alimentare.

Thomas Rosolia Amministratore Delegato di Koelnmesse Italia. Il suo intervento ci mostrerà come le fiere possano essere ancora oggi uno strumento irrinunciabile, ma anche innovativo, per creare nuove opportunità di export per le realtà italiane.

Roberto Moncalvo, dal 2013 presidente di Coldiretti, la principale organizzazione degli imprenditori agricoli a livello e nazionale ed europeo. Illustrerà la sua idea di valorizzazione e tutela della filiera e dei prodotti italiani, sempre nell’ottica della loro internazionalizzazione.

Per concludere il caso imprenditoriale dell’anno, Ciro Cristiano, uno dei fondatori nonché Executive Chef del gruppo Big Mamma. Ci parlerà di questa  realtà 100% italiana nata in Francia dall’idea di due giovani che hanno creduto nella potenzialità dell’enogastronomia tricolore. A oggi contano 7 ristoranti di cucina Italiana a Parigi compresa La Felicità, il più grande ristorante d’Europa, interamente made in Italy. Un’esempio virtuoso di imprenditoria e ristorazione, che mostra come portare il nostro saper fare all’estero.

La serata verrà realizzata con il sostegno di Koelnmesse, in partnership con Netaddiction, Dissapore, iFood, BBQ4All e con il contributo di 32 Via dei Birrai, Venturini Baldini, Bottega Gastronomica e Zorzi.